La fede indù di un britannico

Buongiorno cari lettori/lettrici,

stamattina ho visto un interessante documentario su George Harrison, conosciuto per essere stato chitarrista e cantante dei Beatles, oggi ho scoperto che aveva anche una personalità affascinante e un concetto di spiritualità molto interessante. 

Quindi il mio consiglio musicale è My sweet Lord, in cui inserisce una parte di una preghiera indù:

 

A presto,

la vostra Ale 🙂

Un esempio da seguire

Buona sera cari lettori/lettrici,

come state?

Ho appena terminato una telefonata con Leda, la mia cara nonna paterna. Non è esattamente l’esempio di dolce nonnina che ogni volta che ti vede ti riempie di complimenti e di carezze, ma sicuramente è una grande donna! ( e anche nonna a parte tutto). 

Leda ha un carattere difficile, purtroppo a partire dalla più tenera età la sua vita è stata tutt’altro che semplice, e ancora oggi si ostina a non esserlo. 

E’ schietta, diretta, non ha problemi a dirti quello che pensa e spesso lo fa anche mettendoci un tono di ironia (anche quando non vorrebbe ehm). Conosco poche persone che mi fanno ridere come lei, anche quando è arrabbiata col mondo (cioè più o meno sempre) non dimentica di cucinare per un esercito quando andiamo a farle visita la domenica, a farmi gli auguri per il mio onomastico quando nemmeno io lo ricordo, e non perde mai occasione per diffondere i suoi preziosi consigli, il più gettonato? Leggete! Leggere apre la mente…Ogni volta è capace di farmi riflettere su diversi aspetti della vita su cui magari solitamente non rivolgo attenzione.

Nonostante tutto quello che ha passato è sempre stata forte, una combattente, e mai si è arresa. Ha una testa dura, e nessuno la distacca dalle sue idee, ma l’ho sempre considerata un esempio da seguire, e spero di diventare una donna con la sua stessa energia, sia fuori che dentro.

E’ valsa la pena sopportare qualche lamentela anche durante questa telefonata, perché so che basta quella a regalarle un sorriso.

E quindi nulla, con tutto questo volevo dire: grande nonna! 

la vostra Ale 🙂

 

Troppo buona

Buongiorno cari lettori/lettrici, 

come state? Iniziato bene questo lunedì? Lo spero!

Vi è mai successo di essere troppo buoni con qualcuno, e di ottenere in cambio un comportamento tutt’altro che riconoscente?

A me si, e quotidianamente purtroppo. 

Mi piace essere d’aiuto alle persone, e quando vedo qualcun’altro in difficoltà non posso evitare di offrire il mio sostegno…E questo va oltre l’avere qualcosa in cambio oppure no. 

Il problema è che questa persona in particolare, decide spesso e volentieri di non portarmi rispetto, nonostante io non dimentico mai di portarlo a lei. Una delusione continua insomma.

Mi dico sempre “la prossima volta basta” oppure “lei non farebbe lo stesso per me” …ma non è sufficiente, perché ogni volta ci ricasco. 

Ha un carattere difficile, ma infondo so che mi vuole bene. 

E voi, vi siete mai trovati in una situazione simile? 

Un abbraccio,

la vostra Ale 🙂

 

 

Semplice (o banale?) verità

George: “Non so neanche che cosa ci faccio qui.”
Dustin: “Nessuno lo sa George, ma almeno tu lo ammetti.”

cit.  L’arte di cavarsela

Eccomi di nuovo qui, con una frase che forse può spiegare il perché non scrivevo più su questo mio piccolo spazio virtuale.

E niente, ho voglia di mandare avanti quello che avevo cominciato, anche se come George, nemmeno io so ancora cosa ci faccio qui.

Ps. Ovviamente consiglio il film, soprattutto a chi gradisce storie con personaggi fuori dal comune, trama semplice ma dal significato particolarmente intenso.

A presto,

la vostra Ale 🙂