Un altro mondo

Buongiorno cari lettori/lettrici,

rieccomi!

Oggi non ho avuto un attimo libero, ma in una giornata di pioggia non può mai mancare un momento relax, che per me significa principalmente una cosa:

ore di colonne sonore!

La musica che accompagna ogni scena, che sa rendere più inquietante un horror, o più poetico e commovente un film d’amore, o ancora più misterioso e affascinante un giallo!

Al contrario dei film, le colonne sonore le apprezzo di ogni genere, esploro il più possibile ed ogni volta mi è sufficiente chiudere gli occhi e ascoltare: magia pura!

Si, perchè quello che riesce a fare un’orchestra è stupefaciente, va oltre il sentire un suono, bensì riescono a trasportarti in un’altra dimensione, ad arricchire la tua immaginazione o semplicemente portare dentro te una pace che raramente riesci a trovare.

Approfitto di questo post per inaugurare una nuova rubrica:

#NON SOLO MUSICA

Ogni settimana vi consiglierò un compositore diverso, tra quelli che io preferisco, spero la troviate un’idea interessante e che vi piaccia sopratutto! Ecco l’artista di oggi:

Alexandre Desplat

Ha composto per film come:

(clicca e ascolta!)

buona giornata,

la vostra Ale 🙂

Un austrialiano fotogenico

Buongiorno cari lettori/lettrici,

oggi sono agitata, ma sono anche a dieta quindi non oso toccare del cioccolato.

Quindi voglio condividere con voi qualcosa di altrettanto dolce (forse di più), privo di calorie, l’unico rischio è quello di sciogliervi davanti alla sua “cucciolosità”:

ECCO A VOI UN QUOKKA *-*

1450937301877

IDENTIKIT:

  • Pesa tra i 2,5 e i 5 kg ed è lungo fino a 40 cm con una coda che può arrivare a 30 cm; la struttura del corpo è tozza, ha orecchie arrotondate ed una testa corta e larga, il mantello è color bruno birzzolato e più marroncino sul ventre
  • E’ diffuso nel sud-ovest dell’Australia Occidentale e in isole come Bald, Rottnest, Garden e Penguin
  • E’ della famiglia dei Macropodidi (canguri e wallaby)
  • Ha le dimensioni di un gatto domestico
  • E’ erbivoro

CURIOSITA’:

  1. Il nostro piccolo amico è molto diffuso nell’isola australiana di Rottnest (che significa nido di ratti), infatti gli inglesi che scoprirono l’animale lo paragonarono a un ratto, ecco spiegato il nome dell’isola. (Se i ratti fossero cosi carini, non avrei cosi schifo nel vederli cari ricercatori)
  2. Pane e carboidrati sono altamente dannosi per la loro salute
  3. Ai turisti è vietato cibare questo piccolo marsupiale, infatti vengono applicate multe molto salate: da 100 dollari australiani a 1000 dollari australiani (quest’ultima cifra solo nel caso l’animale venga ucciso).
  4. I suoi peggiori nemici sono volpi e gatti, che trovano il Quokka un succulento spuntino…
  5. Sorride sempre ahah 🙂

io lo adoro e voi?

la vostra Ale 🙂