Un amore lontano dalla riva

Buongiorno cari lettori/lettrici,

spero proceda bene il vostro week end!

Ieri sera sono finalmente riuscita a vedere il tanto chiacchierato “A star is born” , film diretto dal nonchè protagonista Bradley Cooper affiancato dalla brillante Lady Gaga.

Che dire? E’ evidente dalle prime scene che la coppia di artisti ha trovato un particolare affiatamento, e questo ha permesso sicuramente al pubblico del grande schermo di vivere la loro storia d’amore più da vicino.

Mi spiego.

La storia di Jack e Ally nasce dall’unione di due mondi apparentemente lontani ma in realtà legati da una passione : lei, umile cameriera che di notte si trasforma in una cantante dal talento unico, e lui, una celebre rock star statunitense immerso in un vortice di dipendenza da alcolici e droghe.

Ma ecco che al loro incontro tutto cambia: Jack la sente cantare in un locale notturno, ed oltre ad innamorarsene ricorda anche cosa significhi davvero fare della musica. Ally vede in lui quello che da tanto tempo lui non ricordava più essere: una persona, un uomo da amare.

Ecco, oggi non son qui a fare la recensire, ma non leggete oltre se non avete visto il film(guardatelo che aspettateee) e volete evitare spoiler.

Ecco la mia interpretazione: la stella che nasce in questo film è l’amore tra Ally e Jack, emanando una luce che vedi splendere nei loro occhi quando entrambi capiscono di essersi salvati. Si, salvarsi da un mondo sempre più spaventoso dove nessuno sembrava ascoltare il loro grido d’aiuto. La persona che amiamo diventa per noi come un porto, dove sentirci finalmente a casa e allo stesso tempo liberi di partire con la convinzione che lui sarà sempre li, ad aspettare il nostro ritorno. Ci fa scoprire lati di noi che nemmeno immaginavamo potessero esistere.

La loro stella muore proprio nel finale con il suicidio di Jack.

A questo punto vi chiederete: ecco, quanto può essere importante amare se tutto può finire così velocemente? E’ sicuramente difficile dare una risposta, ma di una cosa sono convinta: senza amore niente nella nostra esistenza avrebbe davvero senso.

La verità è che non si è spenta del tutto la loro luce, perché è grazie al loro amore che Ally realizza il suo più grande sogno: diventare una cantante. L’amore è andato oltre la morte di Jack.

Ecco, per me il loro amore ha vinto, nonostante tutto.

E con questo allegro buongiorno (che vi aspettavate? Ormai mi conoscete eheh) vi auguro una fantastica domenica e aspetto le vostre opinioni sul film 🙂

Ovviamente vi consiglio di ascoltare il brano principale del film, che mi ha colpito nel profondo:

Un abbraccio,

la vostra Ale 🙂

Annunci

Serve davvero dimenticare?

Com’è felice il destino dell’incolpevole vestale! Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata. Infinita letizia della mente candida! Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio.

 

la vostra Ale 🙂

Chi è normale?

“Non so bene che significhi essere normale. A New York è strano sentirsi soli. Dappertutto c’è sempre gente,e ognuno ha un ritrmo tutto suo,io invece non ce l`ho. Li vedo tutti andare a tempo, capisce? Devo andare qua, devo fare questo, quello,ridono, ballano fanno di tutto. Io sento solo il silenzio.”

-Un giorno tutto questo dolore ti sarà utile

Primo e inimitabile

Buongiorno cari lettori/lettrici,

come state?

Due settimane fa ho finalmente potuto vedere il live action de La bella e la bestia, ma non trovavo mai tempo per condividere con voi la mia reazione tra i vari impegni.

Finalmente eccomi qui!

Quella sera il film era uscito da appena un giorno, quindi la sala era stracolma. Io e le mie amiche abbiamo beccato i posti in seconda fila…due ore col collo all’indietro non è il massimo ma ne è valsa la pena!

Mi dico sempre che non devo crearmi false aspettative sulle cose in generale, ma questa volta si trattava di una storia romantica e unica come La bella e la Bestia, marchiata Disney, con un trailer che prometteva fuochi d’artificio…quando in realtá ho visto qualche scintilla.

Vi spiego perchè, secondo il mio parere.

Premetto che da piccola era uno dei miei cartoni preferiti, e prima di vedere il live action l’ho piacevolmente rivisto.

Quindi era inevitabile che ogni secondo mi mettessi a confrontare le scene fra nuovo e originale,  pur ben sapendo che l’obiettivo non era quello di creare una fotocopia. Com è giusto che sia!

Il film mi ha coinvolta dall’inizio alla fine, gran merito alla colonna sonora e alla bravura degli attori, sopratutto Luke Evans nel ruolo di Gaston, (il classico cattivone /belloccio per intenderci) e alle fantastiche riproduzioni di scenari e costumi. Incantevoli e fedeli al cartone (tranne il vestito del grande ballo tra Belle e la bestia che secondo molti è stato un flop).

Ho apprezzato l’aggiunta di alcuni dettagli come il libro teletrasporto, oppure come nella scena inziale abbiano ben riprodotto i costumi tradizionali della Francia del Settecento, infatti il candelabro è ispirato allo stile dello sfarzo di Versailles.

Benissimo. Le note negative ve le suonerò in breve: la riscrittura dei testi delle canzoni (non tutte però) si è rivelata banale e quasi non armoniosa, hanno inserito anche nuovi brani che sinceramente non mi hanno detto niente, oltretutto la scelta di alcuni doppiaggi non l’ho apprezzata particolarmente perchè poco d’effetto, che purtroppo ha influito molto…per   il resto l’ho trovato magnifico ed emozionante!

 

Mi piacerebbe confrontarmi con voi quindi se volete commentate 🙂
Buona giornata,

la vostra Ale 🙂