Ricordi in suoni

 

Chi non ha visto questo magico film? Un ricordo speciale della mia infanzia, e ascoltando la malinconica colonna sonora mi si scalda il cuore…

Buon sabato sera,

la vostra Ale 🙂

Annunci

Ipnotica

Buona sera cari lettori/lettrici,

oggi torno a consigliarvi l’ascolto di alcuni brani, in questo caso la completa colonna sonora del premiato American Beauty, film diretto da Sam Mendes e con Kevin Spacey come protagonista. A fare da sottofondo a questa celebre pellicola è il capolavoro di Thomas Newman pubblicato nel 2000 (altri esempi sono le musiche di Alla ricerca di Nemo e Spectre): un viaggio fra malinconia e bellezza, ritmi rilassanti e scanditi con alcune sfumature che ricordano luoghi esotici, che riesce a dare pace ai tuoi sensi e permetterti di confrontarti con i tuoi più profondi pensieri. Questa è la mia esperienza, che sicuramente cambierà dopo che sarò riuscita a vedere il film!

 

Se trovate il tempo di ascoltarla, mi piacerebbe sapere cos’ha trasmesso a voi !

A presto,

la vostra Ale 🙂

Un po’ di magia

Buongiorno cari lettori/lettrici,

come avete potuto capire in articoli passati, adoro le colonne sonore dei film.

Oggi condivido con voi questo capolavoro del compositore australiano vincitore di 5 premi Oscar John Williams, che compose per i primi tre capitoli della saga di Harry Potter. Quella che vi propongo risuona in tutti i film, solo con diversi adattamenti e sfumature! 

Ps. Viene anche ripresa nella colonna sonora di Animali Fantastici e Dove Trovarli (clicca per ascoltare) composta da James Newton Howard, che è stato in grado di far rivivere i brividi della magia di un tempo e allo stesso tempo dare un tocco nuovo e personale al nuovo film. Davvero un eccellente lavoro.

Hedwig’s Theme – John Williams

 

Buona giornata, 

la vostra Ale 🙂

Voglia di romanticismo

Buongiorno cari lettori/lettrici!

Chi non mi conosce bene magari non lo direbbe, ma ammetto di essere una romanticona.

Di conseguenza, anche amante dei film d’amore, ma odio quelli che ti buttano lì la solita banale storiella.

Ecco, Il tempo delle mele forse può sembrare questo, ma in realtà nella sua semplicità riesce a coinvolgermi ogni volta che lo guardo (il primo e il secondo, mi sono rifiutata di guardare il terzo perché vedere Vic cresciuta mi avrebbe fatto troppo strano ahah).

E poi boh, mi hanno da sempre affascinato gli anni 80 per svariati motivi!

Oggi vi lascio con questa canzone, due ragazzi a un concerto e il loro primo bacio. 

 

Buona domenica,

la vostra Ale 🙂

La fede indù di un britannico

Buongiorno cari lettori/lettrici,

stamattina ho visto un interessante documentario su George Harrison, conosciuto per essere stato chitarrista e cantante dei Beatles, oggi ho scoperto che aveva anche una personalità affascinante e un concetto di spiritualità molto interessante. 

Quindi il mio consiglio musicale è My sweet Lord, in cui inserisce una parte di una preghiera indù:

 

A presto,

la vostra Ale 🙂

“Tutto ciò che mi uccide, mi fa sentire vivo”

Buongiorno cari lettori/lettrici,

questa settimana la voglio iniziare così, con la convinzione che nessun fatto negativo possa sbattermi davvero al tappeto.

Sopratutto in questo periodo, in cui il lavoro sta diventando un miraggio, non devo assolutamente arrendermi a chi dice “ormai di lavoro non ce n’è”, perché al massimo possiamo sempre crearlo!

La frase è tratta dal brano “Counting stars”, dei One Republic. La loro musica riesce sempre a trasmettermi del positivo e cariche di energia che pochi sanno darmi, nonostante molti li giudichino scontati, forse perché ancora non li hanno ascoltati veramente!

Buon lunedì,

la vostra Ale 🙂

Un altro mondo

Buongiorno cari lettori/lettrici,

rieccomi!

Oggi non ho avuto un attimo libero, ma in una giornata di pioggia non può mai mancare un momento relax, che per me significa principalmente una cosa:

ore di colonne sonore!

La musica che accompagna ogni scena, che sa rendere più inquietante un horror, o più poetico e commovente un film d’amore, o ancora più misterioso e affascinante un giallo!

Al contrario dei film, le colonne sonore le apprezzo di ogni genere, esploro il più possibile ed ogni volta mi è sufficiente chiudere gli occhi e ascoltare: magia pura!

Si, perchè quello che riesce a fare un’orchestra è stupefaciente, va oltre il sentire un suono, bensì riescono a trasportarti in un’altra dimensione, ad arricchire la tua immaginazione o semplicemente portare dentro te una pace che raramente riesci a trovare.

Approfitto di questo post per inaugurare una nuova rubrica:

#NON SOLO MUSICA

Ogni settimana vi consiglierò un compositore diverso, tra quelli che io preferisco, spero la troviate un’idea interessante e che vi piaccia sopratutto! Ecco l’artista di oggi:

Alexandre Desplat

Ha composto per film come:

(clicca e ascolta!)

buona giornata,

la vostra Ale 🙂