That’s what you wanted.

Giorno 6°

 “Se vuoi l’arcobaleno devi sopportare la pioggia”

 cit. Hazel Grace Lancaster (Shailene Woodley) in Colpa delle Stelle

Buonasera cari lettori/lettrici, come state?
In questo periodo quei miei pochi momenti liberi li dedico a una persona fondamentale per me: il ragazzo che amo. Ci siamo conosciuti mesi fa tramite un social network, non ci è voluto molto per capire che entrambi ci volevamo. L’unico problema è che vive a 800 km da casa mia. Si,la classica relazione a distanza,potrete pensare. In realtá questo tipo di rapporto mette costantemente alla prova i sentimenti di entrambi, fa crescere e  maturare perché vivi esperienze nuove che ti fanno scoprire lati di te che non conoscevi. Nel mio caso quella di incontrarlo per la prima volta,parlarne ai miei,avere costanza e pazienza, ma sopratutto ho imparato che non esiste distanza se ci si ama e ci si impegna davvero.

Beh,anche se potrete pensarla diversamente,nessuno di noi pensava che sarebbe finita cosi: I nostri genitori si sono conosciuti, riusciremo a vederci senza nasconderlo a nessuno e ogni giorno parliamo in web cam, dai discorsi seri ai piu stupidi. 

Riconosco che la nostra non sia una scelta di vita semplice,ma è cio che ci rende felici. 

Ma d’altronde per vedere l’arcobaleno devi sopportare la pioggia. Ma se lo fai con chi ami diventa piu facile, e tu piu forte. 

Oggi vorrei proporvi la storia d’amore di Hazel e Augustus , del film Colpa delle stelle ispirato al romanzo di John Green,che nonostante fossero consapevoli delle loro corrispettive malattie, vivranno il loro amore e combatteranno le barriere che la malattia aveva costruito loro attorno, creando un loro piccolo infinito. 

Quindi il mio consiglio di oggi, è quello di non smettere mai di credere in quello che proviamo, perchè nonostante tutta le difficoltà che potrebbe comportare, sarà quello che ci renderà davvero felici.


L’amore ci rende disposti a mettere da parte noi stessi, dedicarci completamente al proprio amato, perchè senza quest’ultimo la nostra stessa vita perderebbe significato. 


Ho deciso di proporvi questa citazione presa dal film La lettera scarlatta, che parla della relazione fra una donna sposata e un parroco nell’Inghilterra puritana. Dopo una serie di duri ostacoli, come la perdita d’onore per la donna rappresentata dalla lettera cucita sui suoi abiti per simboleggiare il suo adulterio, i due riescono a vivere una vita serena anche se purtroppo breve.


“Nelle lontane terre della Carolina, i miei genitori trovarono finalmente la felicità che gli era stata negata per tanto tempo. Purtroppo mio padre morì quando non avevo ancora tredici anni…Mia madre non si è mai più risposata e non ha mai amato un altro uomo. Alcuni dicono che è stata la sua punizione…Per come la vedo io, non è così. L’amore dei miei genitori è stato unico al mondo, il significato del loro amore vive dentro di me; e vivrà anche nei miei figli. Per sempre. Chi può decidere, cosa sia il peccato nel disegno di Dio.”

cit. la figlia di Hester Prynne (Demi Moore) in La lettera Scarlatta

Ecco i titoli dei brani che vi consiglio stasera:

What you wanted-One Republic: 

https://www.youtube.com/watch?v=FeNcYRusSkY

Dear God-Avenged Sevenfold:

https://www.youtube.com/watch?v=mzX0rhF8buo

Buona notte a tutti,

la vostra Ale 🙂

Annunci

Pensando a te.

Buona sera cari lettori/lettrici,

stasera ho mangiato cinese, un menù a base di gamberi davvero delizioso!

Ditemi, anche a voi piace cucina orientale? O di altro tipo oltre quella del nostro stivale?

Ora che sono a casa stanca e con la pancia piena di pesce,

mi stendo sul letto e penso a una persona speciale, che purtroppo è lontana da me, e lo faccio ascoltando questo brano che voglio consigliarvi:

A Thousand Miles – Vanessa Carlton

https://www.youtube.com/watch?v=Cwkej79U3ek

Buona notte,

la vostra Ale 🙂